News: trasmissione telematica corrispettivi

Prenderà il via dal 1° luglio l'obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri per i soggetti con volume d’affari superiore a 400.000 euro.
A partire dal 1° gennaio 2020 però, l'obbligo si estenderà a tutti, forfetari compresi.
La novità - per la quale ancora attendiamo le indicazioni operative dell’Agenzia delle Entrate - sostituirà il rilascio dello scontrino cartaceo e della ricevuta fiscale.

Al fine di arrivare preparati a questo epico cambiamento, ci sono due strade da percorrere:

1) richiedere i preventivi per l’acquisto di un registratore telematico (ex registratore di cassa) sul quale sarà riconosciuto un contributo di importo pari al 50% della spesa sostenuta, entro il limite di 250 euro per il nuovo acquisto, e di 50 euro nel caso di adattamento di un registratore già in possesso. I registratori telematici consentiranno di memorizzare i dati di dettaglio e i dati di riepilogo delle operazioni effettuate a seguito della cessione\prestazione, nonché trasmetterli a cadenza giornaliera all’Agenzia delle Entrate. Alcuni giorni prima dell'installazione del registratore, dovrete inviarci una e-mail di conferma dell'avvenuto acquisto, in modo da permetterci di procedere con l'accreditamento all'Agenzia Delle Entrate tramite il vostro cassetto fiscale.

2) attivare l’opzione FattureGo nella piattaforma ServiziWeb e quindi emettere ai clienti fatture elettroniche al posto delle ricevute fiscali.

Sfruttate questo tempo a disposizione per riflettere su quale delle due ipotesi sia maggiormente vantaggiosa per voi.

Post più popolari