Esterometro 2019

Esterometro 2019, operazioni con l'estero, acquisti e cessioni

L'Esterometro 2019 è il nuovo adempimento per i titolari di P. IVA che emettono o ricevono fatture da e verso l'estero. In pratica, è una Comunicazione dei dati delle operazioni transfrontaliere, effettuate e ricevute da e verso soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato. L'invio della Comunicazione è mensile e la sua scadenza è entro la fine del mese successivo a quello di emissione o di ricezione della fattura. 
Esempio: per il mese di gennaio l’adempimento scade il 28 febbraio.
NB: le inserzioni/campagne promozionali acquistate su Facebook per promuovere la propria azienda, sono Operazioni transfrontaliere e rientrano pertanto nell’Esterometro.

Sono escluse dall'obbligo di Esterometro 2019 le operazioni per le quali è stata emessa una bolletta doganale o emessa o ricevuta una fattura elettronica.

Soggetti esclusi dall'Esterometro:
  • contribuenti nel regime dei minimi,
  • contribuenti nel regime forfettario,
  • medici e farmacisti.

Con l’adempimento si dovranno trasmettere le seguenti informazioni:
  • i dati identificativi del cedente/prestatore;
  • i dati identificativi del cessionario/committente;
  • la data del documento comprovante l’operazione;
  • la data di registrazione (per i soli documenti ricevuti e le relative note di variazione);
  • il numero del documento;
  • la base imponibile;
  • l’aliquota Iva applicata e l’imposta, ovvero, ove l’operazione non comporti l’annotazione dell’imposta nel documento, la tipologia dell’operazione.
Alla luce di quanto sopra scritto, siete pregati di inviare in studio TEMPESTIVAMENTE tutte le fatture estere ricevute ed emesse.

Si fa inoltre presente, che la tardiva compilazione del modello Esterometro comporterà delle sanzioni.



Post più popolari